Dustin Johnson
Katelyn Mulcahy/Getty Images

Sessanta milioni di dollari di cui 15 milioni andranno al vincitore e la leadership mondiale. Sono i temi del Tour Championship (4-7 settembre), ultima gara della stagione 2019-2020 del PGA Tour a cui sono stati ammessi solo 30 privilegiati, i primi della classifica FedEx maturata dopo tutte le gare, che si sono disputate prima e dopo lo stop per l’emergenza sanitaria, e al termine dei primi due PlayOffs, il Northern Trust, vinto da Dustin Johnson, leader mondiale e della FedEx, e il BMW Championship, appannaggio di Jon Rahm, numero due del World Ranking e della FedEx.

Sono i due giocatori più in forma del momento e saranno i favoriti nel rush finale dove peraltro avranno un vantaggio in più. Infatti i punti accumulati nella corsa verso il jackpot sono stati trasformati in colpi, così che Johnson inizierà il torneo con uno score di “meno 10” e Rahm di “meno 8”. Buono, però. il punteggio di partenza anche per i loro primi inseguitori: “meno 7” per Justin Thomas, terzo, “meno 6” per Webb Simpson, quarto, e “meno 5” per Collin Morikawa, quinto. Avranno “meno 4” i classificati dal sesto al 10° posto, tra i quali Bryson DeChambeau (8°) e Hideki Matsuyama (10°), e poi a scendere di un colpo per ogni gruppo di cinque fino al par per l’ultimo (26°-30°).

Avrà un bell’handicap da superare Rory McIlroy, piuttosto alterno nelle ultime settimane, che 12° in Fedex potrà contare solo su un “meno 3” e dovrà impegnarsi a fondo, sperando anche in qualche involontario aiuto da chi lo precede, per poter confermare il successo ottenuto la scorso anno e divenire il primo giocatore a conquistare per tre volte il jackpot, che fu suo anche nel 2016. L’altro campione con due vittorie è Tiger Woods (2007-2009), che però è uscito di scena dopo un deludente BMW Championship. Stesso “meno 3” per Patrick Reed (13°) e Xander Schauffele (14°) e strada ancor più in salita, che lascia presupporre solo la possibilità di miglioramenti in classifica, ma non di successo, per Joaquin Niemann (18°) e Tony Finau (20°), a cui sarà concesso un “meno 2”, così come per Viktor Hovland (27°), che comincerà dal par.

Il vincitore, come detto, riceverà 15 milioni di dollari, ma non andrà poi così male anche ai primi piazzati. Il secondo percepirà cinque milioni di dollari, il terzo quattro milioni, il quarto tre milioni e il quinto 2,5 milioni, a scendere poi gradualmente fino ai 395.000 per il 30°. Non finirà qui, perché avranno comunque un premio anche coloro che sono terminati nella graduatoria FedEx fino al 150° posto, che vale 70.000 dollari.

Diretta su GOLFTV – Il Tour Championship viene trasmesso in diretta da GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Prima giornata: venerdì 4 settembre, dalle ore 19 alle ore 24.