La sfida per la leadership dell’ordine di merito. Con tanti dei big del circuito pronti a contendersi il Toscana Alps Open. Il Pelagone Hotel & Golf Resort di Gavorrano (Grosseto) da giovedì 17 a sabato 19 settembre ospiterà la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour, il circuito di gare – arrivato alla 14esima edizione – nazionali e internazionali organizzato dalla Federazione Italiana Golf.

Lo spettacolo prenderà il via già domani, mercoledì 16, con la Pro-Am d’apertura della competizione. Nel segno del Progetto Ryder Cup, che si disputerà per la prima volta in Italia nel 2023 al Marco Simone Golf & Country Club di Roma (dopo lo slittamento di un anno della sfida americana – a causa della pandemia – posticipata al 2021), l’Italian Pro Tour 2020, – con il supporto di Infront, official advisor della FIG – è partito dal Lazio passando poi per la Valle d’Aosta. Ora l’approdo in Toscana per poi fare tappa in Piemonte (Italian Challenge Open, 1-4 ottobre) prima del gran finale al Golf Nazionale di Sutri (Viterbo), la Coverciano del green, dal 28 al 30 ottobre con l’Italy Alps Open. Cinque gare in 4 regioni diverse per un golf sempre più itinerante che punta a valorizzare e a coinvolgere tutto il Paese anche in chiave turistica.

Il field – Tra le verdi colline della Maremma toscana saranno 126 i protagonisti in gara. Tra questi anche 51 giocatori italiani, di cui 20 amateur. Grande attesa per Matteo Manassero. E ancora: Stefano Mazzoli, Jacopo Vecchi Fossa, Michele Ortolani – reduce dal sesto posto in Francia nell’Open de la Mirabelle d’Or -, Andrea Saracino, Giulio Castagnara, Michele Cea, Luca Cianchetti ed Emanuele Canonica, 49enne di Moncalieri (Torino) vincitore, nel 2005, del Johnnie Walker Championship, torneo dell’European Tour, e caddie nel 2009, al Masters Tournament, di José María Olazábal (a segno ad Augusta nel 1994 e nel 1999).  Tra i favoriti al titolo anche gli spagnoli Jordi Garcia Del Moral (leader dell’ordine di merito dell’Alps Tour e campione del Cervino Alps Open) e Alejandro Del Rey, fresco vincitore a Marly dell’Open de la Mirabelle d’Or. E ancora: gli olandesi Lars Keunen (terzo nell’ordine di merito dell’Alps Tour) e Pierre Verlaar, l’austriaco Lukas Nemecz e gli inglesi Sam Robinson e James Sharp. Che duello tra Del Moral e Mazzoli per la supremazia nell’ordine di merito. L’iberico guida la classifica con 12.098.93 punti, mentre il player azzurro insegue con 11.925.00.

Formula di gioco e montepremi –  Il Toscana Alps Open si svolgerà sulla distanza di 54 buche con taglio dopo 36 che lascerà in gara i primi 40 classificati, i pari merito ai 40° posto, e i dilettanti che rientreranno nel punteggio di qualifica. In palio 40.000 euro con prima moneta di 5.800 euro.

La sicurezza al primo posto – Il torneo, così come la Pro-Am, si giocherà a porte chiuse, rispettando il distanziamento sociale e le norme di sicurezza emanate dalla Federazione Italiana Golf per fronteggiare l’emergenza sanitaria.

Il via con la Pro Am –  Sarà la Pro Am, sfida fra squadre composte da un professionista e da due dilettanti, ad aprire la settimana di grande golf in Toscana. Si giocherà sulla distanza di 18 buche con formula “Tour Scramble – net aggregate team score in relation to par” and “Use your pro”. Per la classifica saranno conteggiati solamente birdie, eagle e albatross.

Il percorso di gara –  Diciotto buche, par 71, il percorso di gara del Pelagone Hotel & Golf Resort è circondato da olivi e alti cipressi, con green caratterizzati da molteplici curvature e ostacoli d’acqua pronti a mettere a dura prova tutti i protagonisti in campo.

Gli sponsor – L’Italian Pro Tour ha il supporto di DS Automobiles (Main Partner); Kappa (Official Technical Sponsor); Harmont & Blaine (Official Formalwear); Corriere dello Sport, Il Giornale, Tuttosport (Media Partner). Official Advisor: Infront.

Terza tappa dell’Italian Pro Tour – Dopo il doppio appuntamento dei Campionati Nazionali Open (maschili e femminili) e lo show ad alta quota del Cervino Alps Open, il circuito di gare nazionali e internazionali della Federazione Italiana Golf riprenderà il suo cammino con il Toscana Alps Open.