leclerc
Pool/Getty Images

Sessione di qualifica sfortunata per Charles Leclerc a Sochi. Il pilota della Ferrari, alla ripartenza dopo l’incidente di Vettel, non è riuscito a migliorasi con soli 2 minuti mancanti sul tempo della sessione, finendo per essere il primo degli esclusi dopo che Lewis Hamilton ha fatto registrare il quarto tempo della Q2 all’ultimo giro.

Il ferrarista è apparso piuttosto arrabbiato con il team per un problema di comunicazione: mi dicevano per radio che avevo solo 1 o 2 secondi di margine per iniziare il giro e invece penso che ci fosse di più, visto che Ocon era indietro ed è riuscito a fare il giro – ha spiegato Leclerc ai microfoni di Sky Sport -. Sono arrabbiato, devo smaltire la rabbia e calmarmi. La gara è domani, dove si mettono punti. E’ stato un weekend difficile, non ho guidato bene fino a oggi. Stavo prendendo ritmo in qualifica, mi spiace non aver visto cosa avevamo come potenziale. Scelta gomme? Se c’è un vantaggio è buono, ma non credo sia così netto. Avrei preferito partire 8° senza la scelta delle gomme, cercheremo di massimizzare il risultato con quello che abbiamo”.