Incidente Giovinazzi Mugello

Secondo, grave, botto al Mugello. Al settimo giro del Gp italiano, a pochi secondi dall’uscita della prima Safety Car dopo l’incidente iniziale, la corsa italiana è costretta a fermarsi nuovamente con tanto di bandiere rosse. Si scatena una clamorosa carambola: davanti qualcuno rallenta troppo, Latifi ‘tira’ il gruppo dietro, poi si sposta per evitare Magnussen quasi piantato, colpito in pieno da Giovinazzi subito dietro. Nello scontro restano fuori: Sainz, Latifi, Magnussen e Giovinazzi. Durissimo il team radio di Grosjean che ha indirizzato un forte messaggio (e qualche insulto) ai piloti davanti: “volevano ucciderci?!“.