Leclerc
Charles Coates/Getty Images

Il nono posto raccolto nelle FP2 del Gp di Monza potrebbe far ben sperare in vista delle qualifiche di Charles Leclerc. Intendiamoci: ‘ben sperare’ dopo il disastro di Spa con entrambe le Ferrari fuori dal Q3.

leclerc
Pool/Getty Images

Il pilota monegasco spiega però che entrare nella terza sessione di qualifiche non sarà un’impresa semplice, specialmente se non si riuscirà a fare passi avanti nel bilanciamento della macchina: “ci aspettavamo di andare peggio nei giri con poca benzina, ma nelle simulazioni di passo gara ci aspettavamo di più, dati i risultati delle simulazioni qualifiche. Abbiamo bisogno di trovare qualcosa di buono per la gara, altrimenti sarà davvero difficile. Stiamo faticando tantissimo con il bilanciamento e il degrado delle gomme nei run con tanta benzina a bordo. Abbiamo tanto lavoro da fare, ma è positivo vedere il nostro ritmo in qualifica. E’ stato molto più difficile guidare la macchina con tanta benzina a bordo. Per questo dicevo che abbiamo tanto lavoro da fare, ma sono abbastanza sicuro che troveremo una soluzione per migliorare la situazione. L’obiettivo ora è quello di essere competitivi sia in qualifica che in gara. Non ci aspettiamo molto di più di quanto fatto vedere oggi con poca benzina, ma spero di riuscire a sistemare la macchina sul ritmo di gara, perché oggi non siamo andati bene. Speriamo di poter entrare in Q3 domani, ma saremo tutti molto vicini. Per ora, realisticamente, non credo che riusciremo a farcela. Non abbiamo ancora le prestazioni per entrare in Q3, ma siamo vicini“.