Roma, 8 set. (Adnkronos) – Con 211 voti favorevoli ed un solo contrario, il Senato ha approvato la relazione sulla governance dei servizi antiviolenza e sul finanziamento dei centri antiviolenza e delle case rifugio, già approvata dalla Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio, presieduta dalla senatrice del Pd Valeria Valente.
Il documento chiede, tra l’altro, di “implementare le risorse per l’intero sistema di prevenzione e contrasto alla violenza; semplificare e velocizzare il percorso dei finanzia­menti; verificarne l’effettiva erogazione ai centri antiviolenza e alle case rifugio, attraverso un sistema di monitoraggio più efficace, e di potenziare la governance centrale del sistema”
Viene inoltre sottolineata la necessità di “promuovere un’analisi territoriale dei bisogni coinvolgendo gli enti gestori specializzati di centri antiviolenza e case rifugio in tutti i livelli decisionali”. Per questo si evidenzia “l’esigenza di una riforma organica della normativa in materia di prevenzione e di contrasto di ogni forma di violenza di genere, nell’ambito della quale sono prioritariamente individuati: la revisione dell’intesa Stato-Regioni del 2014; l’istituzione di un osservatorio nazionale permanente, con compiti di valutazione indipendente dell’intero sistema dei servizi dedicati al contrasto della violenza contro le donne, di monitoraggio dell’implemen­tazione delle azioni previste e di controllo degli standard di qualità dei servizi antiviolenza”.