(Adnkronos) – Lo studio ha inoltre indagato sulle opinioni degli studenti rispetto agli insegnanti. Ebbene, circa i due terzi degli studenti (67,4%) sostengono che durante il periodo di didattica a distanza gli insegnanti abbiano valutato con equità le prove e i compiti svolti. Come ci si poteva attendere, durante il periodo di didattica a distanza si sono, invece, emotivamente intensificati i rapporti con i componenti della famiglia o i conviventi stando al 73,3% degli studenti interpellati dagli analisti di AlmaDiploma e AlmaLaurea.
L’indagine, avviata dal 29 maggio scorso e pubblicata alla vigilia della riapertura delle scuole, ha avuto l’obiettivo di “comprendere meglio l’esperienza di didattica a distanza vissuta dagli studenti delle classi quarte e quinte degli Istituti superiori”.
“In questo periodo in cui tutti parlano di scuola, ritengo doveroso dar voce ai nostri studenti che a giugno ci hanno dichiarato che la loro scuola ha svolto il proprio compito garantendo la continuità delle attività e organizzato in modo efficiente la didattica a distanza” afferma il Direttore di AlmaDiploma, Renato Salsone. “Altrettanto chiaramente, però, -osserva Salsone- hanno affermato che è stata un’esperienza faticosa e non sempre efficace”.