toto wolff
Mark Thompson/Getty Images

Toto Wolff non ha ancora sciolto le riserve sul proprio futuro, il team principal della Mercedes sta decidendo cosa fare nelle prossime stagioni, ma la sua permanenza a Brackley non pare in discussione.

wolff
Mark Thompson/Getty Images

Pare che l’austriaco stia valutando una suddivisione del ruolo di responsabile all’interno della scuderia campione del mondo, come ammesso in prima persona a Channel 4: non sono sicuro che il concetto di team principal funzioni ancora in Formula 1, io sono responsabile di 2000 persone: 1000 nello stabilimento dei motori e 1000 in fabbrica. Una sola persona dovrebbe davvero assumersi tutta questa responsabilità? Mi è piaciuto molto farlo, ma forse con uno sguardo al futuro potremmo dividerci i ruoli. Probabilmente sarebbe la struttura giusta per qualsiasi organizzazione, ma non l’ho ancora definita in modo adeguato. E’ un ruolo che si svolge mettendoci tutto quello che si ha, con tutto il cuore, con tutta la energia. Io lo faccio da otto anni, la questione è se sia sostenibile. La mente non riesce più a gestire i tempi morti, credo che in alcuni ruoli abbiamo tutti una data di scadenza. Non voglio passare da essere ‘grande’ a essere solo ‘bravo’, perché a questo punto dovrebbe subentrare qualcun altro. È un momento di riflessione per me. C’è un’intensità elevata. Quello che faccio e che facciamo è la ricerca della perfezione”.