ross brawn
Robert Cianflone/Getty Images

La stagione della Ferrari è senza dubbio una delle peggiori nella storia del Cavallino, due soli podi e tante prestazioni deludenti, che hanno fatto sprofondare Leclerc e Vettel quasi in fondo alla griglia.

leclerc
Pool/getty Images

Il Gran Premio del Belgio è stato emblematico, poca potenza in rettilineo e scarsa velocità hanno condizionato sia il monegasco che il tedesco, costretti a veder passare i propri avversari senza poter far nulla. Sulla questione si è soffermato Ross Brawn, che ha espresso il proprio personale parere: “una volta mi sono trovato in una situazione come quella in cui si è trovata la Ferrari a Spa-Francorchamps, dove non riesci a far funzionare le gomme, la temperatura è bassa e il calo delle prestazioni è a dir poco drammatico. Indipendentemente da quello che la gente dice del deficit prestazionale che può essere riconducibile al motore a causa dei chiarimenti tecnici, non si perdono 1″3 al giro rispetto all’anno precedente solo a causa del motore“.

leclerc
Mark Thompson/getty Images

Brawn poi ha proseguito: “la Ferrari non è riuscita a mettere le gomme nella giusta finestra d’utilizzo. Chiaramente il fatto che a Spa-Francorchamps abbia fatto freddo non ha certo aiutato. Quando questo accade le prestazioni calano e sono terribili. Se la Ferrari dovesse riuscire a far funzionare di nuovo le gomme in modo corretto, penso che le prestazioni torneranno a migliorare. Non credo possano essere subito in lotta per vincere gare, ma tornerebbero a essere più rispettabili“.

Sainz
Clive Mason/Getty Images

Sull’arrivo di Sainz nel 2021 a Maranello, Brawn ha ammesso: “per Carlos è un anno difficile, sino a ora. Ma lui è un ragazzo molto positivo, è molto forte, la sua carriera non è mai stata facile, dopo tutto. L’ho sempre ritenuto valido, penso sia un ottimo pilota e riuscirà a gestire questa situazione. Passare alla Ferrari sembrava poter essere una mossa da sogno per lui, ma attualmente il team di Maranello non va come dovrebbe e lui, inevitabilmente, penso sia nervoso per le sue prospettive in vista della prossima stagione“.