Hamilton
Mark Thompson/Getty Images

La polemica legata alla penalità inflitta a Lewis Hamilton in Russia prosegue, alimentata questa volta dal team Mercedes tramite le parole di Andrew Shovlin.

Hamilton
Bryn Lennon/Getty Images

Il capo degli ingegneri di pista della scuderia di Brackley è intervenuto ai microfoni del podcast F1 Nation per spiegare il proprio punto di vista, puntando poi indirettamente il dito contro le altre squadre: “non pensavamo fosse pericoloso e, dato che le note dell’evento dicevano che la zona per le prove di partenza era sul lato destro dopo l’uscita dei box, abbiamo pensato che potesse essere abbastanza ambiguo da poterlo fare – ha aggiunto l’ingegnere britannico – Voglio dire che, quando abbiamo visto la posizione della macchina di Lewis, non abbiamo pensato che questo non potesse piacere del tutto alla Direzione Gara: è quindi possibile che alcune squadre abbiano fatto direttamente la segnalazione alla FIA tanto quanto gli stewards lo abbiano notato da soli. Non saprei dire con esattezza come sono andate le cose