Gasly
Pool/Getty Images

Il Gran Premio d’Italia 2020 si è concluso come nessuno si sarebbe mai aspettato, con l’Alpha Tauri di Gasly a far risuonare l’inno di Mameli sul podio e una Ferrari con entrambe le macchine ritirate. Grande festa per il pilota francese, che diventa il 109° vincitore della storia della Formula 1, precedendo sul traguardo Sainz e Stroll per un podio davvero inedito. Grande soddisfazione per tutti e tre i piloti nel parco chiuso, queste le loro parole:

Gasly
Pool/Getty Images

Pierre Gasly: “onestamente è incredibile, non mi rendo conto di cosa sia successo. E’ stata una gara folle, abbiamo sfruttato al massimo la bandiera rossa. La macchina era veloce, ma anche gli altri lo erano. E’ un’emozione pazzesca, fatico a rendermi conto di aver vinto a Monza. Non ho parole davvero, ho dato al team la prima vittoria in Italia ed è pazzesco. E’ davvero bellissimo, è una giornata fantastica. Non mi aspettavo di poter vincere con l’Alpha Tauri, siamo migliorati passo dopo passo ed è davvero incredibile aver vinto qui“.

Sainz
Clive Mason/Getty Images

Carlos Sainz: “è stato un grandissimo risultato, ma sono un po’ deluso di questo secondo posto. E’ incredibile pensare di aver avuto la possibilità di lottare per la vittoria oggi, ci siamo arrivati vicinissimi. In una gara normale saremmo stati felicissimi di chiudere dietro Lewis, però con Pierre davanti è un po’ deludente arrivare secondi. Sono contento del secondo posto, siamo stati veloci e abbiamo dominato facilmente le altre macchine di centro griglia. Dobbiamo essere fieri del passo della macchina, è andata così”.

Lance Stroll
Rudy Carezzevoli/Getty Images

Lance Stroll: “sono contento, era da anni che non salivo sul podio. E’ una bellissima sensazione, è stata una gara folle. Sono contento per Pierre, credo che abbia meritato questa vittoria. E’ partito benissimo ed è stato costante fino all’ultimo giro, è un po’ una delsione perché potevo fare qualcosa di più, ma non ho avuto aderenza in partenza. Ho lottato con Carlos, ho perso tempo lì ma sono contento del terzo posto. La vittoria non era lontana, ma il terzo posto non è male. E’ stato bizzarro ripartire a metà gara, ma sono contento di aver concluso sul podio“.