Pool/Getty Images

La stagione della Ferrari continua a essere triste e desolante, considerando i risultati ottenuti nelle ultime settimane da Leclerc e Vettel. Un crollo verticale rispetto allo scorso anno, che obbliga il Cavallino a lottare con i team di centro gruppo, una situazione imbarazzante a cui Binotto e i suoi ingegneri non riescono a far fronte.

Binotto
Pool/Getty Images

Intervenuto sulla questione ai microfoni di AvD Motorsport Magazin, Gerhard Berger ha ammesso: penso che la Ferrari sia caduta di nuovo nell’illusione di voler vincere con una squadra quasi interamente italiana. Un eventuale successo però, sarebbe in ogni caso stato festeggiato dall’Italia, perché la Ferrari vive di uno spirito italiano. Ai miei tempi abbiamo avuto molti periodi di magra. Forse non erano così estremi come adesso, ma sono stati molto difficili. In questi casi, si può andare avanti solo con il duro lavoro svolto nel corso degli anni. La Ferrari l’ha fatto, ma ora hanno avuto un bel crollo. Per risalire forse non ci vorranno dieci anni, ma tre sicuro“.