Roma, 11 set. (Adnkronos) – Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha promulgato la legge di conversione del decreto legge semplificazioni, “soprattutto in considerazione della rilevanza del provvedimento nella difficile congiuntura economica e sociale”. Tuttavia, in una lettera ai presidenti del Senato, della Camera e del Consiglio, Elisabetta Casellati, Roberto Fico e Giuseppe Conte, sottolinea che “il testo a me presentato, con le modifiche apportate in sede parlamentare, contiene tuttavia diverse disposizioni, tra cui segnatamente quelle contenute all’articolo 49, recante la modifica di quindici articoli del Codice della strada, che non risultano riconducibili alle finalità” del testo “e non attengono a materia originariamente disciplinata dal provvedimento”. Per questo il Capo dello Stato invita anche “il governo a vigilare affinché nel corso dell’esame parlamentare dei decreti legge non vengano inserite norme palesemente eterogenee rispetto all’oggetto e alle finalità dei provvedimenti d’urgenza”. (segue)