Milano, 13 set. (Adnkronos) – ‘La storia di Willy mi ha profondamente colpita. Viviamo un tempo di violenza e in cui le parole di odio e razzismo sono all’ordine del giorno. Abbiamo visto un branco di persone che si credono forti inveire e uccidere una vittima che non può far niente contro il branco. Ma chi è più forte? Il branco che ora chiede di stare isolato in carcere per paura o la meravigliosa vittima che nella sua estrema debolezza viene ucciso, che fa la scelta di generosità verso l’altro?”. Lo ha detto la senatrice a vita Liliana Segre, in collegamento con ‘L’Aria che tira’ su La7.
La vicenda di Colleferro è ‘un monito per i ragazzi che vorranno fare i bulli a scuola. Le vittime sono più forti e i bulli sono i più deboli della società”, ha aggiunto.