Christoph Metzelder accusato di aver distribuito 297 file pedopornografici

L'ex calciatore tedesco Christoph Metzelder accusato di diffusione di materiale pedopornografico: gli investigatori di Dusseldorf hanno ritrovato 297 file sul suo cellulare

Lo scorso 3 settembre 2019 l’ex calciatore Christoph Metzleder è stato avvicinato dalla polizia mentre stava partecipando a un corso per allenatori nella famosa scuola di sport Hennef, nella Renania settentrionale-Vestfalia. Gli investigatori gli avevano sequestrato telefono e computer, perquisendogli anche la sua casa a Dusseldorf. Nello smartphone dell’ex calciatore della Germania sono stati ritrovati 297 file pedopornografici, come annunciato nelle ultime ore dal tribunale distrettuale di Dusseldorf. Il pubblico ministero ha ora ufficialmente presentato le accuse contro l’ex calciatore per il possesso e la distribuzione di materiale pedopornografico.