Torino, 10 set. – (Adnkronos) – “Nel piano industriale 2019-2021 Cdp ha deciso di concentrarsi molto sul territorio ed è un approccio che sta pagando. L’apertura di una nuova sede territoriale ha per noi un significato particolare in quanto Torino rappresenta innanzitutto la città dove nasce Cdp ma soprattutto è una città in cui abbiamo collaborato molto, un anno fa abbiamo siglato un importante protocollo che abbiamo realizzato completamente e siamo pronti a proseguire nel percorso di sostegno al territorio lanciando nuove iniziative”. Così l’ad di Cassa Depositi e Presiti, Fabrizio Palermo, al taglio del nastro della nuova sede torinese, nel centro città.
“Questa ulteriore apertura dimostra quanto vogliano essere vicini al territorio sostenendone e promuovendone lo sviluppo a livello locale”, ha ribadito Palermo ricordando che “il piano di aperture, temporaneamente sospeso a causa della pandemia, sta andando avanti e prevede che nell’arco di un anno apriremo altri dieci punti territoriali, completando così il piano e dando una presenza costante, stabile e di vicinanza al mondo delle imprese e della pubblica amministrazione per intercettare le esigenze e tradurle in progetti operativi”, ha concluso.