Roma, 12 set. (Adnkronos) – Si apre oggi pomeriggio alle ore 16 all’hotel Antonella di Pomezia (Roma) il congresso nazionale del Popolo della Famiglia, rinviato per sei mesi a causa dell’emergenza Covid. Saranno rinnovate le cariche del partito, che alle elezioni politiche del 2018 ha raccolto 220mila voti pari allo 0,7% nazionale. Si tratta di un congresso unitario che riconfermerà alla presidenza nazionale del movimento il romano Mario Adinolfi in ticket con il vicepresidente salernitano Nicola Di Matteo. La novità è il segretario nazionale, il comasco Andrea Brenna, vicesindaco di Grandate (Como) e capofila degli eletti che il Popolo della Famiglia ha fatto emergere in molte amministrazioni locali. ‘Il Popolo della Famiglia va a congresso con l’obiettivo dichiarato dal titolo della mozione unitaria: andare al governo del Paese”, spiega Mario Adinolfi alla vigilia delle assise.