Jakub Blaszcycowski
Foto Getty / Laurence Griffiths

Nel corso di una recente intervista al portale polacco Meczyki, Jakub Blaszczykowski ha raccontato un particolare episodio di razzismo che gli è capitato durante i primi anni in Germania, quando fu acquistato dal Borussia Dortmund. ‘Kuba’ venne discriminato per le sue origini: “quando sono arrivato a Dortmund, in Germania non c’era una bella considerazione dei polacchi. Dicevano che eravamo ladri, che servivamo solo per lavorare nel campo dell’edilizia, come manodopera. Alla prima riunione di squadra, alcuni giocatori ridevano. Erano dei ragazzini, ma mi sono accorto che ridevano di me e sono andato a parlarci. È stato complicato. Oggi le cose sono cambiate molto e le distanze tra i due Paesi sono diminuite. Certo, esiste ancora il razzismo ma adesso ci valorizzano di più“.