Leon Goretzka
Foto Getty / Pool

Un’altra ciliegina sulla torta, l’ennesima di una stagione sicuramente strana, ma che il Bayern Monaco ricorderà come una delle più vincenti di sempre. La formazione bavarese alza al cielo di Budapest la seconda Supercoppa Europea della sua storia, il quarto trofeo di un’annata incredibile nella quale i tedeschi si sono portati a casa anche Bundesliga, Coppa di Germania e Champions League. Il poker arriva nella notte della Puskas Arena, contro il Siviglia campione dell’Europa League.

Non di certo un avversario semplice, specialmente da affrontare in gara secca. Gli spagnoli si dimostrano a proprio agio in Europa anche contro la squadra più forte del momento, andando in vantaggio con Ocampos e rischiando più volte di infliggere il colpo del ko nel finale di partita. Uno strepitoso Manuel Neuer però tiene in piedi i tedeschi, salvando più volte dopo l’1-1 firmato da Gortezka. Servono i supplementari per decidere la gara: ci pensa Javi Martinez di testa, dopo un’indecisione del portiere Bono su corner, a firmare la rete del 2-1 che chiude i giochi e regala la Supercoppa Europea al Bayern Monaco.