Roma, 13 set. (Adnkronos) – “Secondo il terrorista Cesare Battisti lo Stato gli starebbe facendo la guerra, tenendolo in galera a 40 anni dagli assassinii di cui è responsabile. Lo avremmo voluto dietro le sbarre prima, ma è scappato da vigliacco qual è. Il suo trasferimento nel carcere di Rossano nella bolgia dei dannati per terrorismo è un segnale di giustizia e civiltà che fa onore al nostro Paese. Tra i suoi pari Battisti potrà riprendere comodamente lo sciopero della fame per rivendicare il ‘diritto’ a massacrare dei poveri inermi senza renderne conto alla giustizia”. Lo afferma Maria Cristina Caretta, deputata di Fratelli d’Italia.