Novak Djokovic
Foto Getty / Srdjan Stevanovic

I giocatori dovranno assumersi volontariamente la piena responsabilità per qualsiasi rischio, inclusa la morte, che possa essere la sua o di altre persone con cui viene a contatto”. Incredibile quanto contenuto nel documento della USTA che i tennisti dovranno firmare per giocare gli US Open. Nonostante il torneo si stia impegnando per creare una sorta di bolla di sicurezza, con stringenti regole anti-Covid, si legge chiaramente come i tennisti, vista l’emergenza Coronavirus che negli USA non accenna a diminuire, debbano esonerare lo Slam da qualsiasi danno alla propria salute.

Un altro passaggio charisce ulteriormente: “i giocatori rinunciano e si impegnano per sempre a non denunciare NTC, USTA, New York City, ATP, WTA e i rispettivi affiliati per qualsiasi danno, azione o causa di azione derivante a qualsiasi perdita, malattia o infortunio, inclusa la propria morte o di coloro con cui sono in contatto” .