Gregorio Paltrinieri
Foto Getty / Quinn Rooney

Il grande nuoto torna nelle acque italiane dopo diversi mesi di stop causati dal Coronavirus. Lo splendido scenario del Foro Italico, seppur senza il calore del pubblico, ospita il Trofeo Sette Colli 2020 che vede impegnati tanti big del nuoto italiano. Dopo l’esordio di ieri, quest’oggi si ritorna in piscina per la seconda delle tre giornate in programma, ricca di grandi gare e verdetti importanti.

Gregorio Paltrinieri
Foto Getty / Ian MacNicol

La sfida più attesa era senza dubbio quella degli 800 stile libero maschili con il grande duo del nuoto maschile italiano formato da Greg Paltrinieri e Gabriele Detti, talentuosi rivali nella categoria. Una volta in acqua però non c’è stata storia: Paltrinieri ha sbaragliato la concorrenza di qualsiasi avversario imponendosi con il tempo di  7’40”22, Detti secondo in 7’46”04, terzo Acerenza in 7’48”04. Sulla stessa lunghezza nel femminile, dopo il forfait di Simona Quadarella, la grande favorita era Martina Rita Caramignoli che, dopo aver sbaragliato la stessa Quadarella ieri, si prende anche il successo negli 800 sl (8”24’16). Alle sue spalle Giulia Salin in 8’26”81 e Egorova con 8’31”40.

Benedetta Pilato
Foto Getty / Paolo Bruno

Prestazione da record per Benedetta Pilato nei 50 rana. La giovane nuotatrice di Taranto ha chiuso in 29”85 davanti ad atlete del calibro di Martina Carraro (30”41) e Arianna Castiglioni (39”47). Il tempo di Benedetta Pilato è il 6° all time e le vale il record italiano e il record del mondo juniores. Al maschile il successo è andato a Nicolò Martinenghi che, con un tempo di 26”94, ha superato Fabio Scozzoli (27”23), mentre la terza piazza del podio è andata ad Alessandro Pinzuti (27”66).

federica pellegrini
Quinn Rooney/Getty Images

Dopo il terzo posto di ieri nei 50 stile libero, Federica Pellegrini vince senza grossi problemi la prova dei 100 stile libero seppur con un tempo non proprio brillante di 54”33. Dietro la ‘Divina’ si piazzano la belga Dumont (54”91), terzo posto per Silvia Di Pietro (5”96). Nei 100 sl maschili invece brilla Alessandro Miressi che con il tempo di 48”15 arriva a 2 decimi dal suo personale, mettendosi davanti a Ivano Vendrame (48”70) e Manuel Frigo (48”75).

Federico Burdisso
Foto Getty / Paolo Bruno

Nelle altre gare di giornta da segnalare l’ottimo 1’54”83 con il quale Federico Burdisso ha vinto la gara dei 200 farfalla. Nei 100 farfalla invee è stata Ilaria Bianchi ad ottenere la vittoria (58”73) su Elena Di Liddo (58”89). Nei 100 dorso femminili il successo è andato a Margherita Panziera (59”96) nel giorno del suo compleanno, mentre al maschile è stato il francese Tomac (53”39) ad aggiudicarsi la garaa, davanti a Thomas Ceccon (53”40). Nei 400 misti uomini è David Verraszto a vincere la gara (4’12”66), mentre il titolo italiano se lo prende Pier Andrea Matteazzi con il personale di 4’15″03. Al femminili Luisa Trombetti vince il titolo tricolore con 4’45”24.