Vettel occhiali
Quinn Rooney

La divisa di Sebastian Vettel potrebbe passare presto dal rosso al rosa. Nessun problema di lavaggio, ma un cambio di scuderia ormai messo in conto da diverso tempo. Sono infatti 2 mesi che la Racing Point ha avviato i contatti con il tedesco per stringere un accordo valido a partire dalla stagione 2021, quando la scuderia cambierà nome in Aston Martin e Seb dirà addio alla Ferrari.

Perez e Vettel
Dan Mullan/Getty Images

L’annuncio sarebbe dovuto arrivare già fra i due Gp di Silverstone, ma il caso di positività al Coronavirus di Sergio Perez ha rallentato le operazioni: annunciare la sostituzione del pilota messicano in questo momento delicato non sarebbe soltanto un danno d’immagine, ma risulterebbe anche poco elegante nei confronti di ‘Checo’ che negli ultimi anni ha portato sponsor e risultati grazie alle sue qualità. Detto questo, è solo questione di tempo visto che Lawrence Stroll, proprietario della scuderia, ha già preso la sua ovvia decisione: il figlio Lance resterà al fianco di Vettel che ricoprirà il ruolo di pilota di punta che in Ferrari aveva perso in favore di Leclerc.

Vettel
Mark Thompson/Getty Images

Vettel non sarà solo primo pilota, con tanto di contratto pluriennale che a Maranello non volevano concedergli, ma ricoprirà anche il ruolo di testimonial per il rilancio del marchio Aston Martin in F1, con i relativi ricchi bonus economici del caso. Il pilota di Heppenheim comunque non rinuncerà alla competitività in pista. La Racing Point ha già dimostrato quest’anno di poter puntare al podio, rivelandosi praticamente una copia della Mercedes 2019: monoposto che, se affidata ad un pilota talentuoso come Vettel, e supportata dalle tecnologie Mercedes, potrebbe risultare davvero competitiva.

Wolff
Charles Coates/Getty Images

Veniamo dunque all’ultimo pezzo del puzzle, proprio la Stella a 3 punte. La figura di Toto Wolff fa da regista all’operazione Vettel-Aston Martin. Recentemente, il team principal della Mercedes è diventato azionista di Aston Martin Automotive ed ha fiutato l’affare: “so che ci sono trattative in corso fra Seb e la Racing Point. Sostituire Perez non è una decisione facile, ma la Germania è il secondo mercato più importante per Aston Martin. L’accordo con Vettel sarebbe ottimo per loro“. O forse sarebbe ottimo…”per noi“.