Mo Wagner
Pool/Getty Images

Follia di Giannis Antetokounmpo durante il match vinto dai suoi Milwaukee Bucks contro i Wizards, l’MVP in carica infatti si è fatto cacciare dal terreno di gioco per una testata rifilata a Mo Wagner, quando mancavano meno di nove minuti all’intervallo. Il greco ha approfittato del gioco fermo per avvicinarsi minaccioso al proprio avversario, colpendolo con la fronte all’altezza dello zigomo.

Antetokounmpo
Pool/Getty Images

Immediata l’espulsione per Giannis, che nel post gara ha provato a spiegare il motivo del suo gesto: “non ce l’avevo con lui in particolare, ma quella per me è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. L’intero match fino a quel punto era stato pieno di giocate sporche, di colpi bassi e di altri comportamenti scorretti. Non ho nulla contro Wagner, non era lui il problema. Ma è successo: ho perso la testa per un secondo. Se potessi tornare indietro cambierei tutto, ma devo vivere con quello che ho successo: ho fatto un errore. Sono contento che abbiamo giocato bene, che abbiamo vinto e continuiamo a prepararci per i playoff“.