Luka Doncic
Foto Getty / Tom Pennington

Una prestazione stratosferica da 43 punti 17 rimbalzi e 13 assist, una tripla doppia con tanto di game winner sulla sirena, step-back in buzzer beater in faccia a Reggie Jackson che ha suggellatto il successo dei Dallas Mavericks nella complicata serie contro i Los Angeles Clippers. E pensare che Luka Doncic non avrebbe nemmeno dovuto giocare poichè infortunato alla caviglia.

Una serata magica per il talento sloveno, condita da una giocata speciale, capace di suscitare emozioni forti anche nel diretto interessato: “quando la palla è entrata, quando ho visto tutta la squadra correre verso di me… è stato qualcosa di speciale. Una delle migliori sensazioni che abbia mai provato come giocatore. Questa mattina non mi sentivo molto bene, ma non appena sono entrato in campo sapevo che dovevo giocarmela bene. I miei compagni di squadra mi hanno aiutato molto. Ieri, lo staff, le persone di cui non senti i nomi, hanno fatto un ottimo lavoro con me. Sono stati con me tutto il giorno, e questo è il risultato che otteniamo“.