Carmelo Anthony
AP/LaPresse Nick Wass

Dopo aver lasciato i New York Knicks, Carmelo Anthony ha vissuto un periodo piuttosto complicato della sua carriera. Prima l’esperienza fra luci e ombre ai Thunder, poi la trade verso Houston e il clamoroso taglio dopo poche partite. Nessuna franchigia sembrava interessata a Carmelo Anthony, fin quando i Blazers non hanno deciso di farsi avanti dandogli fiducia, ciò di cui aveva bisogno. L’ex Nuggets li ha ripagati con 15.4 punti, 6.3 rimbalzi e 1.5 assist nelle 56 partite giocate in stagione, risultando un’ottima spalla per Lillard nonchè un leader che mixa esperienza e qualità in una squadra in corsa per i Playoff.

Carmelo Anthony si è detto pienamente recuperato a Portland, dopo aver vissuto qualche stagione difficile: “adesso sono in pace con me stesso. Onestamente, dopo l’esperienza a Houston, mi ci è voluto un po’ per recuperare mentalmente, psicologicamente, per ritrovarmi. Se mi guardi giocare ora, ho un’energia diversa, delle sensazioni diverse. Prendo le cose un giorno alla volta“.