maverick vinales
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Sette giorni da paura per Maverick Vinales in Austria, due gare in cui il pilota della Yamaha ha rischiato di morire per ben due volte, riuscendo a salvarsi per miracolo senza graffi in entrambe le situazioni.

vinales
Mirco Lazzari gpGetty Images

Oggi la rottura dei freni e il salto dalla moto a 200 km/h, una settimana fa la moto di Zarco passatagli a pochi centimetri dal casco senza colpirlo. Situazione terribili che mettono i brividi solo guardando le immagini, figurarsi a viverle con l’adrenalina in corpo e tutte le emozioni che un Gran Premio di MotoGp comporta. A causare l’incidente di oggi probabilmente è stata la rottura di una pinza, che ha praticamente annullato i freni, obbligando Vinales a lanciarsi dalla sua moto in corsa, finita a 200 km/h contro le barriere e disintegratasi tra le fiamme.

maverick vinalesSe solo non avesse avuto la lucidità di saltare giù dalla M1, lo spagnolo si sarebbe schiantato contro l’air-fence, un impatto devastante che probabilmente non gli avrebbe lasciato scampo. Situazione diversa, ma stesso pericolo rispetto a quanto successo una settimana fa, quando l’Avintia di Zarco è passata a pochi centimetri dal casco di Vinales, immortalato in una foto con le mani sopra la testa per proteggersi.

vinales
Mirco Lazzari gpGetty Images

Anche in quel caso per lui non ci sarebbe stato probabilmente nulla da fare, considerando l’impatto che la moto in volo avrebbe avuto sulla sua testa. Un doppio miracolo che ha avuto come protagonista sempre Maverick Vinales, che non dimenticherà facilmente questo doppio appuntamento in Austria, dove si è trovato per ben due volte faccia a faccia con la morte.