valentino rossi crutchlow
(Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Una gara che in pochissimi riusciranno a dimenticare, quella di ieri in Austria. Valentino Rossi e Maverick Vinales hanno rischiato la vita a causa dell’incidente di Zarco e Morbidelli, che ha costretto la direzione gara ad interrompere il Gp d’Austria per diversi minuti, prima di permettere ai piloti di tornare in pista e completare la gara.

Valentino Rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Non mancano le critiche: dopo i vari battibecchi tra piloti per le manovre azzardate di Zarco, arrivano adesso le polemiche riguardanti la pericolosità del circuito: “penso che il Red Bull Ring sia pericoloso in alcuni punti, specialmente dove si frena bruscamente da 300 a 50km/h. Quel tornante lo devi affrontare venendo da una direzione opposta ed è molto pericoloso”, ha dichairato Valentino Rossi a “The Race” facendo riferimento proprio alla curva 3.

Crutchlow
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Immaginate se fosse successo con la pioggia. Non mi piace la sicurezza di questa pista. Non so cosa possano fare per migliorarla, ma dopo questo Gran Premio ci saranno molti piloti scontenti. Potrebbero migliorare la sicurezza di questo circuito, se solo volessero, ma non credo che lo faranno. E poi, non so perché la regia debba far rivedere il replay 50 volte. È ridicolo per noi seduti al box e per la gente a casa”, ha aggiunto Crutchlow.