Petrucci
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Andrea Dovizioso lascia la Ducati. Dopo 8 anni passati insieme, con grandi miglioramenti reciproci, seppur senza mai aver vinto un Mondiale, le due parti hanno deciso di cambiare strada. A dirla tutta è stato il pilota a prendere una decisione, dopo che la scuderia aveva preso tempo in ottica rinnovo.

Petrucci
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Danilo Petrucci, ‘fatto fuori’ da tempo, con Jack Miller che prenderà il suo posto nel 2021, ha difeso Dovizioso spendendo parole dure nei confronti della Ducati : “capisco completamente le sue ragioni nel voler lasciare la Ducati, soprattutto dopo le parole che sono state dette ieri. Andrea ha fatto un gran lavoro in questi 8 anni, essere giudicati in due gare non mi sembra essere una grande idea. Me lo aspettavo. Conosco bene Andrea e la Ducati e quanto è successo non è niente di nuovo, era nell’aria. Era una decisione che doveva prendere, mi spiace che per ora Andrea non abbia un’altra opzione. Io sono finito in rampa di lancio già all’inizio di quest’anno, potevo solo dimostrare qualcosa con i risultati, ma questa stagione non me lo ha permesso. Dopo aver provato con lui e con me, adesso Ducati vorrà farlo con altri piloti, ma penso che Andrea e io abbiamo fatto un buon lavoro. Io fin dall’inizio non sono stato giudicato in grado di stare in questo team e credo che lo stesso valga per Andrea. Perché la Ducati non riesce mai a valorizzare i suoi piloti? Io la mia idea me la sono fatta, purtroppo si pensa sempre che l’erba del vicino sia meglio. Io ho dato il massimo, non sono stato perfetto ma già dopo un anno sono stato sostituito. Forse la Ducati pensava di avere di avere un potenziale maggiore e per questo ha cambiato”.