Dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Andrea Dovizioso lascerà la Ducati al termine della stagione, non ci sarà il rinnovo tra la Casa di Borgo Panigale e il pilota forlivese, che ha scelto di separarsi dalla scuderia con cui ha corso negli ultimi 8 anni.

Dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

A rivelare la rottura definitiva tra le parti ci ha pensato Simone Battistella, manager del rider italiano, che ha sottolineato a Sky Sport l’esito dell’incontro con i vertici della Ducati: “abbiamo comunicato a Ducati che Andrea non ha intenzione di continuare per i prossimi anni, che adesso vuole concentrarsi sulle prossime gare, ma che non ci sono le condizioni per continuare insieme. Non lascerà comunque la MotoGP, anche se non ci sono negoziazioni in corso con altre squadre: è stata una riflessione fatta nel corso dell’ultimo periodo, Andrea si sente molto più sereno adesso che ha preso questa decisione“.

jorge lorenzo
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Parte adesso per la Ducati la caccia al sostituto di Dovizioso, sul taccuino di Dall’Igna ci sono già i nomi di Jorge Lorenzo e Pecco Bagnaia, anche se entrambi presentano delle controindicazioni. Lo spagnolo è praticamente fermo da due anni, dopo l’ultima stagione deludente con la Honda e l’anno sabbatico successivo, l’italiano invece è infortunato e ne avrà ancora per qualche mese. Tra i due litiganti potrebbe inserirsi Johann Zarco, apparso in netto miglioramento nelle ultime settimane, come dimostra il podio di Brno. Per quanto riguarda il Dovi invece è probabile che rimanga fermo un anno non essendoci selle disponibili, a meno che gli scenari non cambino dopo l’ingresso sul mercato del forlivese.