Vespe
Karen Ducey/Getty Images

Una tragedia impossibile da prevedere, una morte assurda quella che ha colpito Gunther Mair, ex portiere del Trento in C1 a cavallo degli anni ’80 e ’90.

ph. Facebook

Il 61enne è morto in seguito ad uno shock anafilattico provocato dalla puntura di alcune vespe, che gli hanno provocato una reazione allergica tremenda che non gli ha lasciato scampo. La tragedia è avvenuta venerdì scorso sull’Altopiano di Piné, dove Mair stava passeggiando insieme alla sua famiglia. L’ex portiere ha calpestato accidentalmente un nido di vespe, che lo hanno prontamente assalito e punto più volte. Immediatamente colpito da shock anafilattico, Mair è stato subito ricoverato nel reparto in ospedale nel reparto di terapia intensiva, ma non c’è stato nulla da fare per tenerlo in vita. L’ex portiere lascia la moglie Aurora e due figli, Mirko e Michael, a cui va la nostra più completa vicinanza.