Garcia
Laurence Griffiths/Getty Images

La prima finalista di Champions League è il PSG, che ieri ha battuto nettamente il Lipsia in semifinale, stendendo 3-0 i malcapitati tedeschi. Questa sera toccherà a Lione e Bayern Monaco scendere in campo per guadagnarsi l’ultimo atto della massima competizione europea, con i favori del pronostico che pendono tutti per la formazione di Flick.

Lione
Pool/Getty Images

Rudi Garcia però non ha nessuna intenzione di partire battuto, le vittorie contro Juventus e Manchester City lo dimostrano: “come ho detto prima della Juve o del City, affrontiamo una squadra fortissima, costruita per vincere la Champions League ma ce l’abbiamo fatta sia con i bianconeri che con gli inglesi, quindi la fiducia accumulata finora va tenuta stretta” le parole dell’allenatore francese a Sky Sport.

Lione
Pool/Getty Images

Appoggiamoci sui risultati che abbiamo fatto, rimanendo concentrati e lottando su ogni pallone. Non possiamo soltanto difendere, perché se facciamo così prendiamo gol e veniamo eliminati, dobbiamo far girare la palla in modo intelligente capendo il momento della partita. Il Bayen. Dobbiamo sorprenderli, da outsider: speriamo di dar loro problemi. Non soffermiamoci troppo sulle statistiche, altrimenti possiamo rimanere in albergo e guardare la partita da lì. Sono chiaramente favoriti, ma noi possiamo qualificarci e ci proveremo. Siamo pronti alla semifinale. Anche se il Bayern non ha punti deboli, nessuna squadra è perfetta”