Sarri
Emilio Andreoli/Getty Images

La vittoria dello scudetto potrebbe non bastare a Maurizio Sarri. Dopo l’eliminazione della Juventus dalla Champions League infatti, il tecnico bianconero è sempre più in bilico. Il feeling con l’ambiente bianconero non sembra mai essere sbocciato fino in fondo, la squadra non si esprime al meglio sui livelli qualitativi tipici del ‘Sarrismo’. Come spesso accade, potrebbe essere proprio l’allenatore a pagare, specialmente dopo quanto dichiarato ieri da Agnelli.

Simone Inzaghi
Foto Getty / Marco Rosi

Va detto che comunque il tempo stringe, la prossima stagione inizia fra un mese e se la Juventus ha intenzione di cambiare dovrà farlo entro pochi giorni. Il nome più caldo è quello di Simone Inzaghi, già in ballottaggio proprio con Sarri lo scorso anno. Il sogno è quello di Zinedine Zidane, anche lui eliminato dalla Champions League, ma tecnico dal palmares e dal blasone differente da quello di Sarri (nonchè amato ex bianconero). Spalletti e soprattutto Pochettino le alternative di medio-alto livello. Complicati i ritorni di Allegri e Conte.