Maurizio Sarri
Foto Getty / Alessandro Sabattini

La panchina di Maurizio Sarri scricchiola? Nonostante lo scudetto festeggiato qualche giorno fa, l’allenatore bianconero è stato messo in discussione dalla cocente eliminazione della Juventus dalla Champions League per mano del Lione.

Sarri
Emilio Andreoli/Getty Images

Sarri nel post gara, ai microfoni di Sky Sport, ha parlato di buona prova dei suoi ragazzi, salvo poi tradire un certo nervosismo sulla domanda legata al proprio futuro: “se non fossi devastato moralmente per l’eliminazione, sarei contento della squadra. Secondo me abbiamo fatto una grande partita e abbiamo dovuto spendere tantissime energie. Abbiamo fatto una gran partita, sul 2-1 abbiamo avuto tre palle gol. La squadra in questi 5-6 giorni ha dimostrato di essersi rigenerata. Ci hanno creduto fino alla fine, hanno dato tutto, se dobbiamo dare delle responsabilità siamo usciti per il primo tempo di Lione. E’ una manifestazione che non fa prigionieri. In 8 gare di Champions abbiamo fatto 6 vittorie un pareggio e una sconfitta e siamo fuori. Futuro? Non mi aspetto niente, ho un contratto e lo rispetterò. Non penso che dirigenti di altissimo livello vadano a prendere decisioni sulla base di una partita, penso che facciano valutazioni molto più ampie. Io non mi aspetto niente: ho contratto e lo voglio rispettare. Le mie parole ieri erano poco interpretabili… non lo so, domande di questo genere mi sembrano offensive nei confronti dei dirigenti. Fossi in loro interverrei…“.