Cristiano Ronaldo
Valerio Pennicino/Getty Images

Cristiano Ronaldo ha deciso di affidare a Instagram il bilancio della sua stagione, comunque positiva visti i 48 gol segnati con la maglia della Juventus e del Portogallo. CR7 ha fatto un consuntivo di quanto accaduto negli ultimi 12 mesi, ignorando palesemente Maurizio Sarri, esonerato nella giornata di oggi dal club campione d’Italia.

Sarri e Ronaldo
Valerio Pennicino/Getty Images

Queste le parole del portoghese: la stagione 2019/20 per noi è finita, molto più tardi del solito ma prima di quanto ci aspettassimo. Ora è tempo di riflettere, è tempo di analizzare gli alti e bassi perché il pensiero critico è l’unico modo per migliorare. Un grande club come la Juventus deve sempre pensare come il migliore del mondo, lavorare come il migliore del mondo, così che possiamo definirci uno dei migliori e più grandi club del mondo. Vincere ancora una volta la Serie A in un anno così difficile è qualcosa di cui siamo molto orgogliosi. Personalmente segnare 37 gol per la Juventus e 11 per la Nazionale portoghese è qualcosa che mi fa affrontare il futuro con rinnovata ambizione e voglia di continuare a fare sempre meglio ogni anno. Ma i fan chiedono di più da noi. Si aspettano di più da noi. E dobbiamo mantenere, dobbiamo essere all’altezza delle più alte aspettative. Possa questa breve pausa di vacanza permettere a tutti noi di prendere le migliori decisioni per il futuro e tornare più forti e impegnati che mai”.