Maurizio Sarri
Foto Getty / Alessandro Sabattini

Maurizio Sarri non è più l’allenatore della Juventus, la società bianconera ha preso questa decisione in seguito ad un incontro andato in scena nella tarda mattinata di oggi alla Continassa.

Sarri e Ronaldo
Valerio Pennicino/Getty Images

Decisiva l’eliminazione dagli ottavi di finale di Champions League, maturata ieri sera nonostante la vittoria per 2-1 contro il Lione, non sufficiente considerando la sconfitta per 1-0 dell’andata. Finisce dunque dopo un solo anno l’avventura dell’allenatore toscano sulla panchina della Juventus, nonostante il nono scudetto consecutivo vinto al termine di un campionato davvero insolito, caratterizzato dallo stop per Coronavirus. A pesare sul futuro di Sarri non solo l’eliminazione dalla Champions, ma anche il difficile rapporto con alcuni dei propri giocatori, un feeling ormai incrinato che ha spinto la Juventus a prendere la strada dell’esonero. Ecco il comunicato ufficiale: “Juventus Football Club comunica che Maurizio Sarri è stato sollevato dal suo incarico di allenatore della Prima Squadra. La Società desidera ringraziare il tecnico per aver scritto una nuova pagina della storia bianconera con la vittoria del nono Scudetto consecutivo, coronamento di un percorso personale che lo ha portato a scalare tutte le categorie del calcio italiano”.