Antonio Conte
Paolo Rattini/Getty Images

L’Inter è in finale di Europa League, la squadra di Conte surclassa lo Shakhtar e stacca il pass per l’ultimo atto della competizione, dove affronterà il temibile Siviglia.

Lars Baron

Un risultato pazzesco per i nerazzurri, come ammesso dall’allenatore pugliese ai microfoni di Sky Sport: “siamo stati bravi, abbiamo raggiunto la finale giocando contro una squadra che abbiamo reso meno forte, nonostante la loro grande qualità. Gli abbiamo creato difficoltà, li abbiamo fatti correre e difendere, aspetto dove faticavano di più. Il piano è stato giusto, abbiamo giocato con coraggio e sono davvero molto contento e soddisfatto, i ragazzi hanno giocato una partita europea. Il merito va tutto a loro. Temevo molto questa partita perché lo Shakhtar è una squadra forte e l’abbiamo fatta sembrare una squadra normale con una super prestazione. Ora dobbiamo recuperare energie e prepararci per dare una gioia ai nostri tifosi e al popolo interista che ci sta seguendo con entusiasmo e che sarà orgoglioso di questa squadra, che sta dando l’anima in campo“.

Lars Baron

Sullo sfogo post-Atalanta, Conte ha sottolineato: “non mi va di tornare su certe situazioni. In quel momento sentivo delle cose e le ho dette, poi quello che dico è sempre a livello costruttivo anche se i media lo enfatizzano. Non sono una persona ‘politica’, guardo molto al sodo. A volte capita che dico quello che penso, ma sempre in maniera costruttiva e senza voler offendere nessuno. So che bisogna passare da alcuni step per essere protagonisti“.