McIlroy
Katelyn Mulcahy/Getty Images

L’attacco di Rory McIlroy e di Patrick Cantlay, la decisa difesa di Dustin Johnson e la quasi inevitabile uscita di Tiger Woods dalla FedEx Cup i motivi della seconda giornata del BMW Championship, penultimo evento della FedEx Cup e della stagione del PGA Tour 2019-2020, in svolgimento all’Olympia Fields CC (North Course, par 70) di Olympia Fields nell’Illinois. In gara 69 concorrenti dei quali soltanto i primi 30 della graduatoria FedEx saranno ammessi all’ultima prova, il Tour Championship (4-7 settembre), dove il vincitore si assicurerà il jackpot di 15 milioni di dollari.

Su un campo che non concede praticamente nulla, sono saliti in vetta con 139 (-1) – punteggio alto rispetto al par che non si registrava dal 2014 (WGC Mexico Championship) – Rory McIlroy (70 69) e Patrick Cantlay (71 68), il primo con il doppio obiettivo di tornare numero uno mondiale e prepararsi la strada per confermarsi campione FedEx. I due hanno sorpassato Hideki Matsuyama (140, par), al comando dopo un turno, raggiunto da Dustin Johnson, risalito dal  14° posto, leader del World Ranking e della FedEx, in ottima forma e per nulla intenzionato a farsi sorprendere da McIlroy su entrambi i fronti. In quinta posizione con 141 (+1) Brendon Todd, Billy Horschel, il regolarista Tony Finau, Adam Scott e Louis Oosthuizen. Hanno tenuto Bryson DeChambeau (7° FC), 13° con 143 (+3), e Patrick Reed (10° FC), 23° con 144 (+4), mentre sono ben distaccati gli altri big.

Giornata difficile per Tiger Woods (57° FC), 55° con 148 (+8), autore di un 75 (+5) terzo peggior score personale in 72 giri nel BMW Championship, e speranze praticamente quasi azzerate di entrare tra i 30 finalisti. Dovrebbe giungere terzo, ma non lo condannano i numeri quanto il gioco. Hanno fatto meglio Jon Rahm (9° FC), 39° con 146 (+6), Justin Thomas (2° FC) e Daniel Berger (4° FC), 45.i con 147 (+7), mentre Collin Morikawa (5° FC) affianca Woods. Rahm, Thomas e Morikawa con un successo potrebbero, come McIlroy (12° FC), far scendere Johnson dal trono mondiale (dipendendo comunque dalla posizione di quest’ultimo), ma il discorso per loro tre è ormai solo teorico.

Con l’attuale classifica Dustin Johnson rimarrebbe in vetta alla FedEx Cup, seguito da McIlory, Thomas, Cantlay e Webb Simpson, che si è concesso una settimana di riposo. Tiger Woods finirebbe 63°. A parte entrare tra i 30 finalisti, sarà importante per tutti salire più in alto possibile in graduatoria, perché nel Tour Championship i punti si trasformeranno in colpi di vantaggio. Il primo partirà da “meno 10”, il secondo inizierà da “meno 8” per proseguire con “-7”, “-6” e “-5” fino al quinto. Poi i concorrenti tra il sesto al decimo posto usufruiranno di un “meno 4” e si scenderà di un colpo per ogni successivo gruppo di cinque fino al par per l’ultimo (26°-30°). Il montepremi del BMW Championship è di 9.500.000 dollari.

Diretta su GOLFTV – Il BMW Championship viene trasmesso in diretta da GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Terza giornata: sabato 29 agosto, alle ore 18 alle ore 24.