nico rosberg
Robert Schlesinger/Getty Images

Nico Rosberg fa sempre notizia quando torna a parlare di Formula 1. Il tedesco è stato l’ultimo a battere Lewis Hamilton in pista, per giunta da compagno di scuderia. Intervistato ai microfoni di Sky Sport, Rosberg ha spiegato che addirittura Valtteri Bottas gli abbia chiesto consigli su come battere Hamilton.

Charles Coates/Getty Images

Il segreto è l’aspetto psicologico.Hamilton si batte entrandogli nella testa, perché in quell’aspetto non è così tanto forte. Bisogna entragli dentro e poi inizia a fare sbagli e a perdere un po’ la strada. Questo è l’unico modo. – ha raccontato Rosberg –Bottas deve provare a fare quello che può. Però quest’anno sembra avere di nuovo difficoltà. Bottas all’inizio mi aveva chiamato. Poi però ho aspettato un po’ ad incontrarlo e dopo non voleva più. Credo che magari il team gli abbia detto di non parlare con me, di fare lui e imparare la sua strada da solo. Io nei primi anni, 2013, 2014, ero un po’ come Bottas adesso. Troppo gentile. Poi ho lavorato tanto a livello mentale e ho imparato a diventare più duro di testa. Adesso è troppo facile superare Bottas. Lo abbiamo visto anche con Verstappen a Silverstone. Lì può migliorare ancora. A Silverstone è stato troppo gentile in partenza ad esempio. Ha dato spazio a Lewis facendolo passare davanti“.