Vettel occhiali
Quinn Rooney

Domenica si corre il Gp del Belgio di Formula 1: la Ferrari torna dove Leclerc ha conquistato la sua prima vittoria con la ‘Rossa’. A Spa, però, quest’anno sarà tutta un’altra storia, con la Ferrari in difficoltà in questo 2020 insolito.

Vettel
Mark Thompson/Getty Images

Pronto per una nuova sfida, Vettel ha così raccontato le sue sensazioni alla vigilia della gara belga: “il circuito di Spa è unico nel suo genere. Nessun’altra pista sulla quale andiamo ha così tante variazioni altimetriche. È un continuo salire e scendere che le immagini televisive non riescono assolutamente a rendere. Qui si trovano alcune delle curve più difficili e belle del mondo come Eau Rouge, Pouhon o la esse che precede Stavelot che i belgi chiamano ‘Piff paff’ . Si tratta di un circuito da carico aerodinamico medio-basso ma sul risultato possono pesare molte variabili, a cominciare dalle condizioni meteo che spesso sono mutevoli. Bisognerà saper interpretare al meglio quante più variabili possibili.