Binotto e Wolff
Clive Mason/Getty Images

Mattia Binotto aveva lanciato la sua frecciata subito dopo il Gran Premio del 70° Anniversario, sottolineando che se la Racing Point ha copiato, qualcuno deve pur avergli passato il compito.

Racing Point
Pool/Getty Images

Il riferimento non può che essere alla Mercedes, visto che la scuderia di Lawrence Stroll ha praticamente ripreso le brake duct dei campioni del mondo, impiantandoli sulla propria RP20. Parole a cui ha risposto indirettamente Toto Wolff, invitando chiunque lo volesse a portare la Mercedes in tribunale: “se qualcuno pensa che abbiamo fatto qualcosa di sbagliato, dovrebbe protestare” le parole di Wolff alla BBC. “Siamo felici di andare in tribunale. Non siamo stati denunciati, non abbiamo fatto nulla di sbagliato e credo fermamente che Racing Point non abbia fatto nulla di sbagliato. La nostra reputazione è importante ma è intatta”.