Kimi Raikkonen
Foto Getty / Mark Thompson

Situazione imbarazzante in casa Alfa Romeo Racing, diventata quest’anno l’ultima della classe dopo aver ottenuto buoni risultati nel corso della scorsa stagione. Il team di Hinwil si è ritrovato alle spalle anche della Williams, riuscita a migliorare grazie anche alle prestazioni di George Russell.

Raikkonen
Bryn Lennon/Getty Images

Crollo verticale invece per l’Alfa, che deve incassare anche le punture di Raikkonen, apparso amareggiato già alla vigilia del week-end di Barcellona: “il motore è quello che è, ma anche se avessimo il miglior telaio dovremmo essere nelle solite posizioni. Ovviamente non ce l’abbiamo, dobbiamo migliorare. Non c’è una soluzione facile e veloce. Ci vuole tempo, quindi speriamo di poter iniziare passo dopo passo a girare e a essere dove vogliamo. Siamo troppo lenti, ma dove abbiamo sbagliato? Credo che gli errori risalgano alla progettazione della vettura. Speravamo di essere tornati quelli di inizio 2019. Qualcosa è andato storto, dobbiamo migliorare la deportanza e abbiamo bisogno di più aerodinamica. Che è la parte più complicata da trovare e migliorare”.