Lewis Hamilton
Foto Getty / Pool

Lewis Hamilton domina il Gp del Belgio concludendo in prima posizione una gara inizia e conclusa in testa senza sbavature. Dietro di lui il compagno di scuderia Valtteri Bottas, rassegnato alla seconda posizione dopo una partenza non brillante e il solito Max Verstappen, terzo e costretto a gestire il degrado delle gomme nel finale.

Le parole dei primi 3 piloti dopo il Gp del Belgio:

Hamilton
Mark Thompson/Getty Images

Lewis Hamilton: “non è stata una gara semplice com’è sembrata: ho fatto un paio di bloccaggi alla curva-5 che hanno portato alcune vibrazioni, alla fine le temperature delle gomme stavano calando, quindi un po’ ho faticato. Ma per noi è stata una giornata perfetta. Alla fine temevamo un po’ uno scenario in stile Silverstone, soprattutto con l’anteriore destra, però siamo riusciti a farla funzionare fino alla fine. So che il pubblico vorrebbe evitare di vedere la Mercedes dominare tutte le gare, però noi teniamo sempre la testa bassa, non festeggia nessuno, pensiamo a vincere la prossima gara, è una mentalità incredibile. Puntiamo a come migliorare weekend dopo weekend. Io a 35 anni mi sento meglio che mai“.

Bottas
Pool/Getty Images

Valtteri Bottas: “in partenza pensavo di avere un’opportunità, però Lewis ha gestito bene la situazione: non è uscito abbastanza veloce da curva-1 e non avevo abbastanza scia per passargli davanti nel rettilineo e mi sono giocato l’opportunità migliore. Credo che Lewis oggi non abbia commesso errori e porti a casa più punti di me. Per me weekend positivo, senza problemi, avrei voluto vincere ma avrò un’altra opportunità la prossima gara“.

Max Verstappen mascherina
Foto Getty / Mark Thompson

Max Verstappen: “gara noiosa, non potevo fare molto di più. Ho cercato di spingere in partenza, ma nel finale ho finito le gomme, negli ultimi 8 giri ho cercato di gestire. Avevo tanto grip con le gomme medie, con le hard faticavo cercando di mettere pressione a Bottas, ma quando hanno alzato il ritmo le Mercedes non c’è stato nulla da fare. Nel finale non so se sarei stato in grado di superarli nemmeno con le soft, hanno una velocità di punta molto alta. Temevamo un po’ una foratura verso la fine, ma non si poteva andare oltre la 3ª posizione: sempre meglio di niente. Sopreso dal giro veloce di Ricciardo? Sì, noi non avevamo gomma,  non so come abbia fatto lui, io ho cercato di non prendere rischi“.