Max Verstappen mascherina
Foto Getty / Mark Thompson

La notizia della riduzione a due soli giorni di attività del fine settimana di Imola, in programma a inizio novembre, ha creato un’accesa discussione nel paddock a cui ha partecipato anche Max Verstappen.

GP ImolaIl pilota olandese si è schierato contro questa scelta della FIA, soprattutto perché riguarda un tracciato che in pochi conoscono: “se avessimo scelto di fare un turno di libere su una pista che conosciamo e su cui abbiamo guidato con queste monoposto, non ci sarebbero stati problemi. Alla fine si tratta della stessa situazione per tutti, non è un problema, ma io penso sia un errore. Darci due sessioni per verificare che tutto andasse bene, che non ci fossero problemi, sarebbe stata la soluzione migliore. Il format che prevede 2 soli giorni in cui si gira non mi interessa particolarmente, può andare bene, ma con 2 sessioni di libere. Sarebbe stato meglio fare 2 sessioni da 1 ora e non una sessione da un’ora e mezza. Io credo che sia un po’ stupido. Sono davvero molto contento di andare a correre a Imola. Credo solo sia una cosa sbagliata fare un solo turno di prove libere su una pista che non conosciamo. La pista, invece, è davvero bella“.