Esplosione Beirut
Daniel Carde/Getty Images

La terribile esplosione avvenuta nel porto di Beirut lo scorso 4 agosto ha causato al momento 137 vittime accertate, tra cui anche una donna italiana di 92 anni. A confermarlo sono alcune fonti della Farnesina, che hanno sottolineato come altri 10 nostri connazionali siano al momento tra le 5.000 persone ferite in seguito alla deflagrazione.

Esplosione Beirut
Getty Images

Stando a quanto riferito da alcune fonti, la donna italiana deceduta sarebbe Maria Pia Livadiotti, nata a Beirut nel 1928 e sposata con Lutfallah Abi Sleiman, già medico di fiducia dell’ambasciata d’Italia in Libano. Intanto, il ministro degli Esteri Di Maio ha rivelato in diretta Facebook che l’Italia aiuterà concretamente il Libano: “stamattina è partito dalla Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite di Brindisi un volo umanitario diretto a Beirut – organizzato dal ministero degli Affari Esteri, insieme al Dipartimento della Protezione Civile e al Comando Operativo del vertice Interforze – con un carico di circa 8,5 tonnellate di materiale sanitario messo a disposizione dalla Cooperazione Italiana. Questo si aggiunge al primo volo che ha già trasportato in Libano una squadra di esperti CBRN (Chimici, Biologici, Radiologici e Nucleari) e di valutazione dei dissesti strutturali dei Vigili del Fuoco e delle Forze Armate“.