Suarez
Alex Caparros/Getty Images

Non solo Lionel Messi, anche Luis Suarez è finito al centro di un caso di mercato che rischia di destabilizzare ulteriormente il Barcellona.

Suarez
Francois Nel/Getty Images

Il Pistolero ha fatto sapere tramite un’intervista a ‘El Pais’ di voler rimanere, ma ha sottolineato al tempo stesso di non avere problemi a fare le valigie nel caso in cui il club non puntasse più su di lui. Queste le sue parole: se hanno intenzione di vendermi, me lo dicano. Si dice che il presidente abbia fatto alcuni nomi di giocatori cedibili, ma a me non è stato detto niente. Io vorrei rimanere, penso di poter dare ancora molto al club, ma se la società pensa che io sia sacrificabile, lo accetterò. Il ko con il Bayern? Siamo stati tutti responsabili, è andato tutto storto. Il Bayern era più in forma e si è adattato meglio al format particolare di questa competizione. Non sappiamo in una doppia gara, con una da giocare al Camp Nou, come sarebbe andata“.

Modric
Eric Alonso/Getty Images

Suarez poi ha sottolineato: “in questo mondo manca coerenza, la pazienza e la memoria. Quando il Real Madrid perse contro l’Ajax mi ricordo che volevano vendere Kroos e Modric, che oggi sono tornati fenomeni. È un peccato perché è sempre così, le persone hanno opinioni su tutto e possono giudicare molto facilmente: quello che è bianco oggi, domani è nero e viceversa. Quando mancano le conoscenze o gli argomenti per spiegare le cose in profondità, di solito si prende una ragione facile e semplice, ma il calcio è più complesso“.