xavi
Barrington Coombs - foto Getty

Un disastro senza precedenti, una vergogna che difficilmente il Barcellona dimenticherà facilmente. Il 2-8 subito nei quarti di finale di Champions League dal Bayern Monaco darà il via ad una pesante rivoluzione in casa blaugrana, che scatterà dall’esonero di Setién a cui seguiranno gli addii con molti membri del boarding.

Joshua Kimmich
Manu Fernandez / Pool via Getty Images

Il presidente Bartomeu è stato chiaro nella serata di ieri, sottolineando la gravità di quanto successo in campo: “è stato un disastro, ora serviranno delle decisioni. Alcune le abbiamo già prese: nei prossimi giorni le annunceremo. Piqué ha ragione, non siamo stati all’altezza”. Segnato dunque il destino di Setien, che lascerà la propria panchina ad uno tra Xavi e Pochettino, profili individuati da Bartomeu a cui affidare la propria squadra. Entro il 12 settembre tutto dovrà essere definito, dal momento che in quel week-end inizierà una nuova stagione in cui il Barcellona dovrà obbligatoriamente tornare a vincere, considerando i zero tituli ottenuti in quest’ultima difficile annata.