Elena Delle Donne
Mike Ehrmann/Getty Images

Una storia difficile da raccontare, dove il profumo del denaro ammalia molto più di quello del rispetto per la vita altrui. Salute o stipendio? E’ questo il subdolo aut aut imposto a Elena Delle Donne, una delle giocatrici più rappresentative della WNBA, il campionato femminile di basket americano.

Elena Delle Donne
Ethan Miller/Getty Images

Costretta a combattere da qualche tempo con la malattia di Lyme, che indebolisce il sistema immunitario, la star statunitense ha chiesto alla Lega di poter rinunciare alla stagione 2020 per motivi di salute, vedendosi però respingere l’istanza. Nonostante la sua popolarità e la nomina a giocatrice più più preziosa della scorsa stagione, grazie al successo con i suoi Washington Mystics, la WNBA ha deciso di non concedergli la possibilità di non scendere in campo, mantenendo il proprio stipendio. “La decisione fa molto male” le parole di Elena Delle Donne che, nel caso decidesse di non recarsi nella bolla in Florida, perderebbe il diritto di ricevere lo stipendio. A causa delle norme anti-Covid, la WNBA ha deciso di comportarsi come l’NBA, organizzando il finale di stagione in un unico posto, per evitare spostamenti e pericoli di contagio.

Elena Delle Donne
Lindsey Wasson/Getty Images

Presentarsi però nella bolla potrebbe essere rischioso per la Delle Donne, visto che andrebbe incontro a malattie molto gravi nel caso contraesse il virus. La star Usa ha per questo motivo presentato domanda in base al protocollo di valutazione medica della WNBA, ma un gruppo di tre medici ha negato la sua richiesta. “Ora mi sono rimaste due alternative: posso rischiare la vita o perdere la busta paga. Onestamente fa male, non ho i soldi dei giocatori della NBA. Non ho il desiderio di andare in guerra con la Lega su questo. E non posso fare appello“. Una situazione paradossale davvero difficile da spiegare ma, come accade ormai sempre più spesso nel mondo dello sport, i soldi contano più della vita. Elena Delle Donne lo ha capito, purtroppo, a sue spese…