Son Lloris
Foto Getty / Pool

Animi caldi dopo il duplice fischio di Tottenham-Everton. A fine primo tempo, Son e Lloris sono quasi venuti alle mani dopo un battibecco. Una scena davvero particolare, fra due compagni di squadra, per di più dal carattere abbastanza ‘docile’.

Son
Michael Regan/Getty Images

Nel post gara, Mourinho, interrogato sull’accaduto, ha sorpreso tutti dichiarando: “è stato bellissimo quanto successo. Se volete incolpare qualcuno, comunque, fatelo con me. Nei confronti dei miei ragazzi sono stato molto critico, dicevo che non esigevano abbastanza da loro stessi. Ho chiesto loro di essere più cattivi, di mostrare quello spirito di squadra volto a non accontentarsi. Ed è quello che è successo. Son è un ragazzo incredibile, lo amano tutti, ma in quel momento Lloris pensava che potesse dare di più. Non so se fosse una cosa un po’ forzata o no, ma era importante per far crescere la squadra. Perché per farlo, servono responsabilità forti. Sono molto contento, all’intervallo ho detto loro che non avevo dubbi sul fatto che fossero uniti“.

Nel post gara, dopo il successo del Tottenham, i due si sono abbracciati come se nulla fosse accaduto.