Novak Djokovic
Foto Getty / Srdjan Stevanovic

Negli ultimi tempi sta prendendo sempre più piede l’idea di ‘accorciare’ gli Slam maschili utilizzando la formula dei 3 set al posto dei 5. Match più corti, meno noiosi per il pubblico e soprattutto meno dispendiosi per gli atleti in campo, specialmente post-Covid fra alte temperature e una condizione fisica non proprio ottimale.

L’ex campionessa di Wimbledon Marion Bartoli ha però mostrato i suoi dubbi sulle possibili modifiche di tale regolamento, dichiarando alla trasmissione ‘Match Points’: “conosco bene gli organizzatori del Roland Garros e non si azzarderebbero mai. Si rischierebbe di provocare l’eliminazione di una testa di serie alta perché magari ha ceduto in due tiebreak contro un grande battitore. A nessuno conviene, rischieresti di veder fuori la tua prima testa di serie all’inizio del torneo. Se sei l’organizzatore degli US Open, sai di poter contare solo su Novak Djokovic, dato che Rafael Nadal difficilmente giocherà e Roger Federer ha già annunciato il suo forfait. Immaginate che esca di scena al primo turno contro un big server per 7-6 7-6. All’improvviso il tabellone perderebbe interesse. Capisco che per i giocatori sarà difficile giocare per cinque set dopo una sosta così lunga, specialmente con il clima degli US Open. Tuttavia, è sempre stato così“.